Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali fornisce chiarimenti in merito all’organo legittimato a nominare il Presidente all’interno degli enti del Terzo Settore.
Il Codice del Terzo Settore prevede prevede che gli statuti delle associazioni e delle fondazioni del Terzo settore definiscano, tra l’altro, le regole per l’ordinamento, l’amministrazione e la rappresentanza dell’ente.
Il Ministero ritiene tuttavia lesiva del necessario primato assembleare, ogni previsione statutaria che, lungi dal configurare un concorso di tutti gli associati alla nomina del presidente dell’associazione, mediante gli istituti di democrazia diretta o indiretta, riservi, al contrario, quest’ultima, ad esempio, ad una parte degli associati, ad un soggetto esterno o la affidi ad un’estrazione a sorte.
E' data facoltà agli Enti del Terzo Settore di nominare il presidente sia in assemblea che nell'organo amministrativo puechè quest'ultimo sia eletto totalmente in assemblea e lo statuto preveda tale opzione.

La nota di chiarimento del Ministero del Lavoro