E' attiva la possibilità presentare la domanda di contributo a sostegno delle attività musicali popolari per l’anno 2018 alla Regione Piemonte, secondo quanto previsto dalla L.R. 38/2000.

E' prevista la concessione di contributi relativi alle attività svolte dalle formazioni di Musica Popolare per l’anno 2018 per un minimo di € 2.000,00 fino ad un massimo di € 10.000,00.

Sono ritenute spese ammissibili tutte le spese direttamente connesse all’organizzazione e realizzazioni di eventi previsti dal “Programma annuale”, ivi comprese l’acquisto e la manutenzione di divise o costumi di scena.

Non sono ammissibili le spese di acquisto per beni strumentali durevoli (inclusi strumenti ed apparecchiature musicali).

La valutazione delle domande avviene attraverso l’attribuzione di punteggi riferiti alla capacità di organizzazione e di “fare rete” che l’associazione richiedente il contributo deve essere in grado di dimostrare.

Come è già avvenuto per la L.R. 49/1991, le risorse disponibili sono notevolmente ridotte, con possibilità di integrazione del budget disponibile in itinere.

Per questo motivo sollecito tutte le nostre formazioni associate, iscritte all’albo della legge delle associazioni di musica popolare, ad inviare la domanda di contributo: affinché i Politici Regionali, a fronte di una consistente quantità di domande presentate, prendano consapevolezza dell’entità del settore della musica popolare piemontese e si rendano conto dell’inadeguatezza delle risorse messe a disposizione.

La presentazione delle domande, corredate di tutta la documenta di supporto, è prevista per sabato 15 settembre 2018 a mezzo PEC.

Sul sito della Regione Piemonte  è possibile visualizzare e scaricare tutta la documentazione a supporto del bando.

L'apertura di questo bando completa l'iter relativo alle leggi regionali del Piemonte atte al finanziamento delle attività di musica popolare, che è l'etichetta sotto cui sono raggruppati i nostri associati. Dietro alla ripresa dopo anni di questi bandi, per quanto ancora sottofinanziati rispetto alle esigenze,  c'è certamente la volontà dell'Amministrazione Regionale di dare un segnale di attenzione alle nostre Formazioni; ma ci si permette di mettere in evidenza il grande lavoro di sollecito e pressione esercitato dalla Presidenza Regionale sulla Regione Piemonte.

Le Presidenze Provinciali e la Presidenza Regionale sono a vostra completa disposizione per eventuali chiarimenti sulla presentazione delle domande.