Alla luce del DPCM di ieri, 9 marzo 2020, considerato che le dimensioni sovranazionali del fenomeno epidemico e l'interessamento di più ambiti sul territorio nazionale, si rendono necessarie misure più restrittive, volte a garantire uniformità nell'attuazione dei programmi di profilassi elaborati in sede internazionale ed europea.

In particolare, si ribadiscono le seguenti disposizioni:
- fino al 3 aprile sono sospese le attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado e sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia, nido compreso;
- fino al 3 aprile sono sospesi gli spettacoli, compresi quelli teatrali e cinematografici, tutte le manifestazioni e sull’intero territorio nazionale sono vietati gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni
luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone;
- chiusura dei teatri;
- il nuovo provvedimento estende le misure di cui all’Art. 1 del DPCM 8 marzo 2020, abrogando completamente gli Art. 2 e 3 del suddetto decreto, pertanto sono SOSPESE tutte le attività delle nostre Associazioni.

Tali disposizioni hanno effetto immediato e sono vigenti fino al 3 aprile 2020.

Per effetto del presente DPCM, L'Ufficio Nazionale, per motivi di sicurezza, sarà chiuso fino al 3 aprile 2020; l’attività ordinaria sarà garantita in telelavoro.

Il Prefetto territorialmente competente, assicura l’esecuzione delle misure indicate avvalendosi delle forze di polizia, forze armate, corpo nazionale dei vigili del fuoco. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto delle misure indicate nel DPCM è punito ai sensi dell’articolo 650 del codice penale (Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall'Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica o d'ordine pubblico o d'igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l'arresto
fino a tre mesi o con l'ammenda fino a euro 206).

Per tutte le altre misure si rimanda al testo del DPCM allegato alla presente.

Continuate a seguire i canali ufficiali ANBIMA per rimanere informati.

Qui puoi scaricare il comunicato integrale del Presidente Lazzeri

Qui puoi scaricare il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri