In considerazione dell’agevolazione inserita nell’art. 1, comma 346 della Legge n. 160 del 27 dicembre 2019, meglio conosciuta come Legge di Bilancio 2020, che prevede di inserire una lettera e-quater) al comma 1 dell’art. 15 del TUIR riguardante le detrazioni fiscali del 19%, cita testualmente:

“Dall'imposta lorda si detrae un importo pari al 19 per cento dei seguenti oneri sostenuti dal contribuente, se non deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito complessivo.
« e-quater): le spese, per un importo non superiore a 1.000,00 euro, sostenute da contribuenti con reddito complessivo non superiore a 36.000,00 euro per l’iscrizione annuale e l’abbonamento di ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni a conservatori di musica, a istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) legalmente riconosciute ai sensi della legge 21 dicembre 1999, n. 508, a scuole di musica iscritte nei registri regionali nonché a cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione, per lo studio e la pratica della musica".

Relativamente alle scuole di musica, ai corsi di orientamento musicale gestiti da Bande e Cori, riportiamo quanto indicato dalla segreteria della Direzione Generale del MIBACT a seguito dell’istanza presentata dal Forum Nazionale dell’Educazione Musicale:

Al momento della presentazione della domanda gli interessati dovranno accertarsi che le scuole di musica, ove risultano iscritti i destinatari del contributo, possiedano almeno uno dei seguenti requisiti:
- che la scuola risulti iscritta ad un albo pubblico (nazionale, regionale, provinciale, comunale);
- che la scuola risulti riconosciuta direttamente con atto proprio della pubblica amministrazione (delibera di Giunta, di Consiglio Comunale ecc.) e/o indirettamente tramite atto amministrativo (convenzione, delibera di concessione di contributo, atto di assegnazione della sede, ecc... in quanto la pubblica amministrazione, in tal caso, deve aver compiuto una sorta di indagine per verificare che l'associazione avesse i requisiti legali);
- che la scuola risulti assegnataria di codice fiscale e/o partita IVA.

Precisiamo che i pagamenti relativi alle quote d’iscrizione ai corsi dovranno essere effettuate esclusivamente con modalità di pagamento tracciabili.

La Segreteria Nazionale è a vostra disposizione per eventuali chiarimenti e/o integrazioni.

Qui puoi scaricare il comunicato ufficiale del Presidente Nazionale