In seguito alla diffusione dell’avviso pubblico di finanziamento relativo alla legge 38/2000 per l’anno 2017 da parte della Regione Piemonte, il Presidente Regionale ANBIMA Piemonte aveva scritto una lettera al Governatore Sergio Chiamparino segnalando:
 - l’esiguità del finanziamento a corredo del bando
 - le grandi difficoltà incontrate dalle nostre unità di base ad aderire ai criteri minimi richiesti per poter concorrere, in particolare in relazione alla dimensione dei progetti da presentare, che prevede un impegno superiore ai 10.000 Euro per poter ottenere un massimo di contribuzione del 30%
 - la mancata presentazione del bando relativo all’istituzione dei corsi di orientamento musicale (L.R. 49/2001)

Infine si richiedeva al Governatore un incontro per discutere su questi argomenti e conoscere l’orientamento generale del Governo Regionale sull’attività culturale promossa da bande e cori.

Il Governatore ha risposto con una lettera nella quale riportava, con un linguaggio molto tecnico, le motivazioni per cui non era stato possibile procedere diversamente, rimandando per ulteriori spiegazioni all’Assessorato alla Cultura.

L’Assessore Antonella Parigi si è gentilmente resa immediatamente disponibile per un incontro, che si è tenuto nel pomeriggio di mercoledì 26 luglio 2017 e a cui erano presenti per la Regione Piemonte, oltre all’Assessore, Marco Chiriotti e Daniele Tessa; per ANBIMA Piemonte hanno partecipato il Presidente e il Segretario Regionale, Ezio Audano e Pierfranco Signetto, e Giorgio Mantica, membro della Giunta Regionale.

Durante l’incontro si è chiarito che:
 - non era stato possibile pubblicare il bando per i corsi di orientamento musicale (L.R. 49/2001) perché quanto disponibile a budget non avrebbe permesso l’attivazione di almeno un corso per provincia, rendendolo quindi passibile al rischio di essere invalidato
 - si è preferito quindi riversare le risorse che sarebbero state dedicate a questo bando su quello relativo alla L.R. 38/2000, portando quindi la dotazione totale da € 25.000 a € 50.000
 - le modalità di richiesta sono quelle comuni a tutti gli avvisi pubblici di finanziamento, già modificati per i passi di valutazione della natura dei soggetti richiedenti; inoltre le cifre minime/massime di finanziamento sono regolate da un programma di attività fissato per il triennio 2015-2017. L’Assessorato si è impegnato a confrontarsi con ANBIMA Piemonte nel predisporre i prossimi bandi per stabilire parametri più adeguati alla situazione amministrativa di bande e cori non professionali, quali sono i nostri associati.

L’incontro si è concluso in un’atmosfera serena e distesa; Ezio Audano ha ribadito l’invito all’Assessore Antonella Parigi a presenziare alle manifestazioni da noi promosse, in particolare ai concerti della Banda Giovanile del Piemonte; invito che l’Assessore, compatibilmente con i propri impegni, volentieri ha promesso di accettare.