Nel quadro delle iniziative promosse dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, di concerto con le Amministrazioni Comunali della Provincia, si è conclusa la prima parte del Sarabanda Festival, organizzato dalle Bande aderenti all’ANBIMA della Provincia di Reggio Calabria: Orchestra di Fiati “M. Mammoliti” di Seminara, diretta dal Maestro Bruno Zema; Orchestra Giovanile di Fiati “G. Scerra” di Delianuova, diretta dal Maestro Gaetano Pisano; Reale Accademia Filarmonica di Gerace, diretta dal Maestro Liliya Byelyera; Orchestra di Fiati “G. Rechichi” di Oppido Mamertina, diretta dal Maestro Stefano Calderone; Complesso Bandistico “Euterpe” di Catona di Reggio Calabria, diretto dal Maestro Giuseppe Maira; Orchestra Giovanile dello Stretto “V. Leotta” di RC, diretta dal Maestro Alessandro Monorchio.

Pur in un contesto certamente non facile, caratterizzato dalle prescrizioni e dai limiti imposti dai provvedimenti legati al Covid-19, che fra l’altro hanno suggerito, per motivi precauzionali, di rinunciare in itinere all’apporto dell’Orchestra di Fiati “G. Rechichi” di Oppido Mamertina, gli eventi sono stati realizzati in luoghi-simbolo della migliore tradizione bandistica: la Piazza I° Maggio del Comune di Palmi e la Villa Comunale di Reggio Calabria, storicamente sede della nobile tradizione concertistica della Città.

Il tutto è nato dalla volontà delle Bande di proporsi in maniera unitaria, trovando nell’Avviso Pubblico della Città Metropolitana l’opportunità per riproporre all’attenzione degli amanti della musica e delle Pubbliche Istituzioni il valore ed il ruolo delle Bande nel contesto della Provincia di Reggio Calabria.

I concerti, presentati dalla giornalista Eva Giumbo, hanno proposto un vasto repertorio scelto dai Maestri, coordinati dal Maestro Bruno Zema: brani dedicati al cinema, al canto ed alla danza, dalla musica originale per orchestra di fiati, alla trascrizione di musica leggera, alle trascrizioni desunte dal repertorio classico e moderno, anche con l’inserimento di alcuni brani di musica patriottica di Michele Novaro. Comune a tutti i concerti è stato un ampio blocco monografico dedicato al Maestro Ennio Morricone, affascinando e conquistando il pubblico che ha attribuito ai giovani musicisti lunghissimi applausi di apprezzamento. Toccante, infine, è stato il “Nessun Dorma” dalla Turandot di Giacomo Puccini, simbolico messaggio di speranza e solidarietà al tempo del coronavirus. Mai come in questo momento, infatti, la musica e la cultura ci aiutano a sognare, ci fanno volare con la fantasia e immaginare un futuro migliore.

Lo spaccato musicale realizzato con questo Festival è stato coerente con l’obiettivo del Progetto presentato che andava e va nella direzione di creare una rete territoriale di collaborazione e di continuità per la costituzione di un gruppo orchestrale giovanile con lo scopo di promuovere la musica bandistica nel territorio metropolitano, di creare una realtà forte ed identitaria, per avvicinare i giovani, i musicisti e tutta la popolazione alla realtà delle bande. Le bande, infatti, organizzate dall’ANBIMA, vogliono essere promotrici di cultura, trasmissione della tradizione, occasione di svago e, al contempo, di inclusione sociale.

Intervenendo, a conclusione del concerto, il Presidente dell’ANBIMA della Calabria, Prof. Francesco Palumbo, ha affermato che l’obiettivo dell’ANBIMA è quello di portare a compimento l’impegno assunto, come del resto è stato ampiamente assicurato dal Sindaco della Città Metropolitana, Avv. Falcomatà, e di proiettarsi verso la realizzazione dell’Orchestra Giovanile Provinciale, anche con il qualificato apporto delle Associazioni che da poco si sono associate e di quelle che lo vorranno fare nell’immediato futuro.

Un apporto unitario e convergente del movimento bandistico potrà dare una concreta, positiva risposta allo sviluppo non solo musicale ma anche culturale e sociale del nostro territorio.

“Sarabanda Festival” organizzato dalle Bande aderenti all’ABIMA dell Provincia di Reggio Calabria nel quadro delle iniziative promosse dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, di concerto con le Amministrazioni Comunali della Provincia.

Questo è il documento che ANBIMA Calabria ha elaborato sul “Sul ruolo delle Bande/Orchestre Giovanili in Calabria”, come base per il confronto da avviare con la Presidente della Giunta della Regione Calabria, On. Jole Santelli, con l’Assessore ai Beni Culturali, Dott. Antonino Spirlì, e con il Presidente del Consiglio, On. Domenico Tallini, per i problemi inerenti il loro ruolo, nel momento in cui si avvia la nuova legislatura.

Aspettando la Festa della Musica 2020!
Concerto dell'Orchestra Giovanile #ANBIMA della Provincia di Reggio Calabria! 🎵🎶🥁🎷🎺🎸🎻 10 GENNAIO 2020, ore 18:00 presso il Museo Archeologico di Reggio Calabiria.
#faigirarelamusica #musicafuoricentro #FestadellaMusica2020 #FDM20 #ReggioCalabria #MaRC
Orchestra Giovanile di Fiati 'Giuseppe Scerra' di Delianuova - RC
Orchestra di fiati "Giuseppe Rechichi" di Oppido Mamertina
Orchestra Giovanile dello Stretto "V. Leotta"
Orchestra di fiati Mammoliti 200
ASSOCIAZIONE CULTURALE COMPLESSO BANDISTICO "EUTERPE" CATONA (RC)
@Real Accademia Filarmonica di Gerace

Associazione Culturale Nicola Spadaro

Delianuova

COMUNICATO

Master Class e Concerto al Teatro “F. Cilea” di Reggio Cal.

con il Maestro Johan De Meij

L’Associazione Culturale Nicola Spadaro di Delianuova, proseguendo nel suo impegno finalizzato alla formazione dei componenti della propria Orchestra Giovanile di Fiati “Giuseppe Scerra”, propone ancora una volta una significativa Master Class in “Analisi della Composizione e Concertazione”, avvalendosi della competenza e della professionalità del Maestro Johan De Meij (Compositore, Direttore d’Orchestra e Trombonista di chiara fama internazionale).

Il percorso formativo, che ha avuto già un’eco positiva, sarà realizzato nella sede della propria Scuola di Musica ed è indirizzato non solo ai componenti dell’Orchestra ma è esteso alla possibile partecipazione di Giovani Maestri, di Direttori di Bande/Orchestre, di studenti dei Conservatori e di musicologi in generale. Significativa, infatti, è stata già la volontà di partecipazione degli studenti del Corso in Direzione di Banda del Conservatorio di Musica di Cosenza, tenuto dal Maestro Angelo De Paola.

Una parte importante della Master Class sarà dedicata anche alla Concertazione di composizioni originali del Maestro Johan De Meij, che faranno parte del programma del Concerto che l’Orchestra terrà a Reggio Calabria, al Teatro Francesco Cilea, alle ore 18:00 di domenica 24.

Si tratta di opere che hanno conferito al Maestro apprezzamenti internazionali e che occupano un posto fisso nel repertorio di vari ensemble di tutto il mondo.

Il Concerto, al quale l’ingresso è libero, assume, poi, rilevanza particolare in quanto, oltre che per il suo spessore culturale ed artistico, vuole essere un’occasione per sostenere, con una libera offerta, la preziosa ed impagabile attività dell’’Hospice “Via delle Stelle” di Reggio Calabria che opera con enormi sforzi e sacrifici.

Certamente, l’Associazione Nicola Spadaro si augura una significativa partecipazione di pubblico al Concerto non solo per la fruizione di una serata di buona musica con la presenza di un Maestro di chiara fama mondiale, quale è Johan De Meij, ma anche per promuovere la solidarietà all’Hospice “Via delle stelle” e di riflesso ai malati che ad esso sono affidati.

Delianuova, 11 marzo 2019

Profilo Maestro Johan De Meij

Compositore, direttore d'orchestra e trombonista olandese.

Johan De Meij si è formato musicalmente presso il Conservatorio Reale di Musica a L'Aia (Olanda), dove ha studiato trombone e direzione d'orchestra, divenendo poi un esperto compositore di musiche per orchestra di fiati e banda sinfonica.

Prima di dedicare il suo tempo esclusivamente alla composizione e alla direzione d'orchestra, Johan de Meij ha goduto di una carriera professionale di successo come suonatore di trombone ed euphonium, esibendosi con importanti orchestre e gruppi nei Paesi Bassi.

Le sue opere (tra cui composizioni originali, trascrizioni e arrangiamenti sinfonici di musica classica e per film) hanno raccolto successo e premi a livello internazionale.

Nel 1989 alla sua Sinfonia No.1, intitolata "Il Signore degli Anelli", è stato assegnato il prestigioso Premio di Composizione Sudler. La stessa sinfonia è stata incisa da una miriade di orchestre sinfoniche e di fiati, tra cui la London Symphony Orchestra, North Netherlands Orchestra, la Filarmonica di Nagoya e la Amsterdam Wind Orchestra.

La sua Sinfonia No. 2, dedicata alla città di New York, "The Big Apple", la Sinfonia No. 3, "Planet Earth" e la Sinfonia No. 4, "Sinfonie der Lieder" così come i suoi concerti solistici, sono stati accolti con entusiasmo in tutto il mondo.

Tra le sue composizioni e collaborazioni internazionali è importante sottolineare "The Red Tower", opera composta appositamente per la Banda civica musicale di Soncino con la quale è stata eseguita in prima mondiale alla Sala Verdi del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Nel giugno 2015, De Meij ha diretto a Piacenza l'Orchestra di Fiati del Conservatorio "G. Nicolini", con la quale ha eseguito in prima nazionale italiana la sua terza sinfonia, "Planet Earth".

De Meij è frequentemente richiesto anche come direttore ospite e docente, spesso invitato come esecutore e relatore delle proprie opere. È stato anche nominato direttore ospite della Simón Bolívar Youth Wind Orchestra a Caracas, facente parte dell’acclamato sistema educativo venezuelano El Sistema.

Al momento mantiene stretti rapporti con la New York Wind Symphony e la Kyushu Wind Orchestra a Fukuoka , in Giappone, come loro conduttore ospite principale.

Johan De Meij è, infine, fondatore e direttore dell’etichetta di produzione e distribuzione di musica Amstel Music, fondata nel 1989