LEGGE REGIONALE 7 APRILE 2000, N. 38
 - "Interventi regionali a sostegno delle attività musicali" (testo della legge dal sito internet della Regione Piemonte)
 - Domanda per l'iscrizione all'Albo Regionale di cui alla L.R. 38/2000 (dal sito della Regione Piemonte)
 - Albo Regionale delle Associazioni di Musica Popolare di cui all L.R. 38/2000 (dal sito della Regione Piemonte)

LEGGE REGIONALE 3 SETTEMBRE 1991, N. 49
 - “Norme per il sostegno delle attività formative nel settore bandistico, corale, strumentale, delle Associazioni, Scuole ed Istituti musicali nella Regione Piemonte”
 - Informazioni integrative, l'Albo regionale degli insegnanti per i corsi comunali di orientamento musicale e il modulo di iscrizione all’Albo regionale degli insegnanti per i corsi di orientamento musicale, sono scaricabili del sito della Regione Piemonte: FAI CLICK QUI
- Testo dal sito della Regione Piemonte

LEGGE REGIONALE 23 FEBBRAIO 1995, N. 21
 - Modifiche alla legge regionale 3 settembre 1991, n. 49: Norme per il sostegno delle attività formative nel settore bandistico, corale, strumentale, delle Associazioni, Scuole ed Istituti musicali nella Regione Piemonte.

ACCORDO PONTE SIAE - ANBIMA
 - Formazioni Bandistiche e Folkloriche
 - Formazioni Corali

PRECISAZIONI DELLA SIAE
- Utilizzo dell'Abbonamento SIAE
- Gestione dei RADUNI

ENPALS - IL CERTIFICATO DI AGIBILITA'
- circolari 04/06/02 e 08/08/02

DECRETO LEGISLATIVO 4 DICEMBRE 1997, N. 460
- “Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale”
Testo sul sito del Parlamento Italiano

NORMATIVA PER L'ESENZIONE DEI COMPENSI EROGATI AI MAESTRI
Si allega la normativa relativa ai compensi erogati da cori, bande e filodrammatiche a favore del direttore e dei collaboratori tecnici che, per un importo non superiore complessivamente nel periodo d'imposta a 10.000 euro (1), non concorrono a formare reddito.
Per una più completa applicazione si rimanda alla più specifica informazione nella sezione "Moduli"

(1) La Legge di Bilancio 2018, definitivamente approvata (pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.302 del 29-12-2017 - Suppl. Ordinario n. 62) prevede, a partire dal 1 gennaio 2018, l’aumento da 7.500 a 10.000 euro dell’importo che non concorre a formare il reddito imponibile delle indennità, dei rimborsi forfettari, dei premi, dei compensi erogati nell'esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche ed ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale resi in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche.