È giunta alla sua terza edizione la rassegna musicale "Band@mica", la ormai tradizionale manifestazione ideata nel 2016 dal consiglio interprovinciale ANBIMA Alessandria-Asti con l'idea di favorire l'associazionismo fra le bande musicali delle due province, offrendo l'opportunità di confrontarsi e affrontare insieme problematiche quotidiane, nonché l'occasione di esibirsi di fronte a un pubblico nuovo.

La rassegna presenta un nome alquanto curioso, con quella chiocciola @ nel ruolo di ponte fra le due parole "banda" e "amica". Non è certo un caso che il nome della rassegna presenti un simbolo tradizionalmente utilizzato negli indirizzi di posta elettronica: lo scopo è quello di rappresentare la natura moderna delle attuali bande, dove l'utilizzo dell'informatizzazione gioca un ruolo essenziale. Al contempo, anche lo spirito che anima gli attuali gruppi bandistici si è evoluto. Un tempo legata esclusivamente a eventi sociali e religiosi in ambito locale (in altre parole, processioni religiose e feste di paese), l'attività bandistica è oggi sempre più aperta verso nuove esperienze, alla ricerca di nuovi incontri, di condivisione e amicizia. Ecco quindi il vero significato di "Band@mica" e i valori che la rassegna si propone di diffondere.

Quest'anno la manifestazione è stata composta da due serate che hanno visto come protagonisti quattro gruppi, due dalla provincia di Asti e due da quella di Alessandria, che dopo una breve sfilata hanno allietato il pubblico con i loro concerti. Entrambe le serate di questa manifestazione sono state ospitate, per la prima volta, dal Corpo Musicale di Occimiano Banda "La Filarmonica", con il sostegno del Comune e della Pro Loco locali, e si sono svolte presso la Villa Marchesi da Passano ad Occimiano (AL).

La rassegna è stata aperta il 7 luglio dal Complesso Bandistico Costigliolese, diretto dal maestro Fausto Galli, e dalla Banda Musicale Comunale di Portacomaro, diretta in questa occasione dai maestri Sara Malandrone e Matteo Ravizza. La sera seguente (8 luglio) è stata la volta del Corpo Bandistico Cassinese "Francesco Solia", diretto dal maestro Stefano Oddone, e del Corpo Musicale di Occimiano Banda "La Filarmonica", diretto dal maestro Mauro Massaro.

Le bande partecipanti alla rassegna hanno ricevuto una targa realizzata dal consiglio interprovinciale come ricordo dell'evento, consegnata nel corso della serata ai presidenti delle bande dal presidente ANBIMA interprovinciale Romeo Sannazzaro, insieme alla presidentessa della banda di Occimiano Valeria Amisano a cui va un ringraziamento speciale da parte del consiglio ANBIMA per l'ospitalità.

Il consiglio interprovinciale ANBIMA Alessandria-Asti ringrazia naturalmente le bande che hanno aderito all'edizione di quest'anno per la voglia di suonare e l'entusiasmo dimostrati, certi che l'iniziativa sia stata apprezzata da tutti e fiduciosi che verrà accolta con altrettanto entusiasmo nelle prossime edizioni.

«L'idea di allestire la "Banda" è scaturita da un gruppo di fubinesi appassionati di musica, che ha dato vita lo scorso anno ad una associazione»: così 30 anni fa recitava in prima pagina il numero di "Tutto Fubine" del maggio 1989, quando iniziava a fare le sue prime apparizioni la nostra allora neonata banda musicale, fondata nel 1988 dall'attuale presidente Vittorio Spano.

Da allora la Banda Musicale Fubinese ha continuato ad operare attivamente nel nostro territorio, intrattenendo la popolazione con la sua musica e diffondendo la cultura musicale tra i giovani.

Per celebrare questo importante traguardo, domenica 24 giugno 2018 abbiamo organizzato, in collaborazione con la Fondazione Francesca e Pietro Robotti, una grande festa per il 30º anniversario di fondazione della nostra associazione.

Al mattino la banda ha accompagnato la messa in ricordo di Francesca e Pietro Robotti, a cui è seguita una sfilata in musica per le vie del paese. Durante la messa è stata letta solennemente la preghiera del musicista, e si sono ricordati i nomi e i cognomi dei musicisti che in questi 30 anni di attività hanno prestato servizio nella nostra banda e che oggi purtroppo non sono più in vita.

Presso la nostra sede, la Casa del Popolo, ha poi avuto luogo il pranzo, a cui hanno preso parte, oltre ai musicisti della banda, anche le principali autorità dell'amministrazione comunale e della Fondazione Francesca e Pietro Robotti. Durante il pranzo inoltre è stata proiettata una presentazione fotografica che ha mostrato e rievocato i momenti più belli nella storia della nostra banda.

La giornata di festa si è conclusa con il taglio della torta, recante al centro il numero "30", eseguito dal nostro presidente Vittorio Spano e dal nostro maestro Giuseppe Volpe.

Arrivati a questo traguardo, noi non abbiamo di certo intenzione di fermarci qui, ma anzi ci auguriamo di continuare così la nostra attività per altri 30 anni e oltre, anche grazie alla nuova linfa vitale che sarà presto fornita alla nostra associazione dal previsto inserimento nell'organico di 10 allievi del corso di musica che solo due settimane prima, il 10 giugno, ci hanno deliziato con le loro esibizioni solistiche e d'insieme al saggio di fine anno.

Domenica 25 febbraio 2018 è stata una giornata indimenticabile per tutti i componenti e maestri della "Cromatika Junior Band" di Cassine, che ha partecipato all'8º Festival Nazionale delle Bande Giovanili "Yamaha Music Europe", organizzato a Riva del Garda (TN).

La formazione giovanile diretta dal Prof. Giulio Tortello ha avuto modo di esibirsi presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda dinnanzi ad un caloroso e numerosissimo pubblico, confrontandosi con altre realtà bandistiche giovanili, quali la Junior Band di Civitanova Marche (MC), la "Orchestra Giovanile di Fiati" di Montesano sulla Marcellana (SA), la "YamaBanda Orchestra Giovanile" di Portacomaro (AT), la "Filarmonica Bassanese Class Band" di Bassano del Grappa (VI), l'Orchestra dell'Istituto Comprensivo "Fossano A" di Fossano (CN), e la "Argon Junior Band Yamaha OrchestranDo" di San Paolo D'Argon (BG).

L'esibizione dei "baby" del Corpo Bandistico Cassinese "Francesco Solia" è stata molto apprezzata sia dal punto di vista musicale, sia per la simpatia, visto che erano largamente la formazione con l'età media più bassa: appena 8 anni circa!

La Cromatika Junior Band è nata in seno al Corpo Bandistico Cassinese nel marzo 2016 contestualmente all'adesione al progetto "OrchestranDo/Class Band Yamaha Music Europe" ed a seguito del successo del progetto "Educare con la musica" realizzato in collaborazione con gli Istituti Comprensivi "N. Bobbio" di Rivalta Bormida e "G. Pochettino" di Castellazzo Bormida, con il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. La formazione attualmente conta circa 20 elementi dai 6 ai 14 anni che studiano e si allenano ogni sabato mattina sotto la guida dei maestri Giulio Tortello (direzione e ottoni), Marta Ferrara (flauto), Cristina Cairone (clarinetto e sassofono) e Fabio Poggio (batteria e percussioni).

Questo è stato il commento degli insegnanti al termine della manifestazione: "Terminiamo una giornata impegnativa ma ricca di emozioni, sorrisi, strumenti musicali... Da parte di noi insegnanti un ringraziamento grandissimo va ai bambini, che riempiono ogni sabato mattina con musica e sorrisi; sono stati concentrati, intonati, siamo orgogliosi del loro lavoro: Cassine è orgogliosa di loro! Continuiamo così, con tanta voglia di imparare!"

L'estate astigiana non è mai stata così musicale! Le bande delle province di Alessandria e di Asti non sono infatti andate in vacanza quest'anno, bensì hanno dato vita alla rassegna musicale estiva "Band@mica", una serie di concerti organizzata dal consiglio interprovinciale Anbima Alessandria-Asti.

La rassegna è nata con lo scopo di offrire alle bande associate delle nostre province la possibilità di conoscersi e di confrontarsi, oltre a fornire loro l'occasione di esibirsi davanti a un pubblico che non le conosce.

L'iniziativa ha ricevuto un buono riscontro da parte delle nostre unità di base: ben 8 bande, 5 dalla provincia di Asti e 3 dalla provincia di Alessandria, hanno infatti colto l'occasione di esibirsi ad Asti in Piazza San Secondo nei mesi di giugno e luglio 2016.

Ogni sabato sera ha visto la partecipazione di due bande che, dopo il loro ingresso in piazza in sfilata, hanno allietato il pubblico con il loro concerto.

La rassegna è stata aperta il 4 giugno dalla Banda Musicale Comunale di Portacomaro, diretta dal maestro Marco Scassa, e dal Gruppo Musicale "Romualdo Marenco" di Novi Ligure, diretto dal maestro Andrea Oddone.

Il secondo appuntamento è giunto il 25 giugno con la Banda Musicale "Azzurra" di Celle Enomondo, diretta dal maestro Luigi Nosenzo, e la Banda Municipale di Villafranca d'Asti, diretta dal maestro Gino Ferraris.

Il 9 luglio è stata la volta della Banda Musicale "Giuseppe Cotti" Città di Asti, diretta dal maestro Sandro Satanassi, e del Corpo Bandistico Acquese, diretto dal maestro Alessandro Bardella.

La rassegna si è infine conclusa il 30 luglio con il Complesso Bandistico Costigliolese, diretto dal maestro Fausto Galli, e il Corpo Bandistico Cassinese "Francesco Solia", diretto dal maestro Stefano Oddone.

Ognuna delle bande partecipanti alla rassegna ha ricevuto una targa realizzata dal consiglio interprovinciale come ricordo dell'evento. Anche Anbima Piemonte ha voluto donare a ogni banda partecipante una targa, che è stata consegnata insieme ad una bandiera di Anbima ufficialmente il 9 luglio ai delegati delle bande dal vice-presidente regionale Osvaldo Boggione, con la presenza del sindaco di Asti Fabrizio Brignolo.

Il nuovo consiglio interprovinciale Anbima Alessandria-Asti è quindi riuscito a portare a casa un primo ottimo risultato grazie al successo di questa manifestazione, la quale ha saputo cogliere la voglia di rinnovamento, cambiamento e crescita delle nostre due province, per molto tempo relegate in secondo piano nel panorama piemontese.

Il consiglio interprovinciale Anbima Alessandria-Asti ringrazia tutte le bande che hanno aderito per la voglia di suonare e l'entusiasmo dimostrati, e ringrazia anche le bande che, a loro malgrado, non hanno potuto partecipare per cause di forza maggiore e non per cattiva volontà.

Giovedì 2 giugno 2016, presso la Chiesa del Ponte a Fubine (AL), ha avuto luogo il saggio degli allievi della Banda Musicale Fubinese, a conclusione del secondo anno del corso di orientamento musicale.

L'evento è stato organizzato dalla Banda Musicale Fubinese, con il patrocinio del Comune di Fubine, in onore della Fondazione Francesca e Pietro Robotti d'Italia. La Fondazione intitolata a Pietro Robotti e alla moglie Francesca è attualmente presieduta dal professor Gian Luigi Ferraris.

Lo spettacolo è nato con lo scopo di permettere ai nostri 13 allievi di esibirsi suonando in una piccola formazione giovanile, per dimostrare le abilità musicali apprese durante il corso, iniziato nel gennaio 2015 e curato dal nostro maestro Giuseppe Volpe.

La serata è stata ovviamente un'occasione di festa anche per la banda grande, la quale non ha mancato di partecipare con un breve intervento.

Questi allievi proseguiranno il prossimo anno con il livello superiore, dove potranno ampliare l'estensione sonora, apprendere figure musicali più avanzate e proseguire lo sviluppo della memoria sonora. In parallelo a questo corso, ne sarà istituito un altro che partirà dal primo lievllo di propedeutica alla musica, dove i nuovi allievi inizieranno a sviluppare il senso del ritmo e la memoria sonora e ad apprendere l'alfabeto musicale costituito dalle prime note musicali.